Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

News Consolari

 

News Consolari

08/08/2016  UNIONI CIVILI: ENTRATA IN VIGORE DEL DPCM 23 LUGLIO 2016, N. 144

Si informa che, ai sensi della legge 20 maggio 2016, nº 76 e del relativo regolamento (DPCM 144 del 23 luglio 2016), è possibile contrarre anche all’estero unioni civili tra persone dello stesso sesso.
Si segnala pertanto che:
• All’estero è possibile presentare richiesta di costituzione di unione civile tra persone dello stesso sesso, di cui almeno una in possesso di cittadinanza italiana, presso gli uffici consolari competenti in base alla residenza di una delle due parti.
• In analogia a quanto previsto per gli altri atti di stato civile, il cittadino che all’estero abbia già contratto - secondo la legge locale - matrimonio o unione civile (anche prima dell’entrata in vigore della legge 76/2016), dovrà far pervenire all’ufficio consolare competente per residenza il relativo atto, ai fini della trascrizione in Italia nel registro provvisorio delle unioni civili.
• Per i cittadini che hanno l’intenzione di contrarre all’estero, secondo la legge locale, matrimonio o unione civile, la norma citata abilita gli uffici consolari al rilascio del certificato di capacità matrimoniale. Resta fermo, anche in questo caso, il successivo obbligo dell’interessato di far pervenire all’ufficio consolare competente per residenza il relativo atto, ai fini della trascrizione in Italia.

 

14/03/2016  Prontuario amministrativo di navigazione marittima ad uso degli Uffici consolari e dell'utenza armatoriale

L'Ambasciata d'Italia informa che è stato aggiornato il "Prontuario amministrativo di navigazione marittima ad uso degli Uffici consolari e dell'utenza armatoriale", realizzato dalla DGIT nell'ambito del più ampio "Progetto Nave Veloce". Si prega di consultare la nuova versione del Prontuario in allegato.

18/0272016   Memorandum sul nuovo Regolamento UE in materia di successioni transfrontaliere.

L’Ambasciata d’Italia informa che, su richiesta (per email a: consolare.nicosia@esteri.it), è disponibile un Memorandum redatto dall’Avv. Lorenzo Toffoloni dello studio legale Andreas Th. Sofokleous LLC, con sede a Nicosia, relativo al nuovo Regolamento UE in materia di successioni transfrontaliere.

 

12/01/2016 Carte d’identità cartacee personalizzate e non ritirate dagli interessati – Modalità di gestione delle giacenze.

 

L’ Ambasciata d’Italia informa che il 9 dicembre 2015 il Ministero dell’Interno della Repubblica italiana ha deciso di estendere alle carte d’identità non ritirate dai richiedenti la stessa procedura prevista per le carte d’identità rubate o smarrite.

 

In particolare, come già previsto per le carte d’identità rubate o smarrite e restituite successivamente alle Rappresentanze diplomatico-consolari, la giacenza massima per le carte d’identità personalizzate e non ritirate è fissata in un anno; termine che decorre dal momento in cui l’avvenuta emissione del documento è stata comunicata per iscritto, anche via mail, al richiedente.

 

Allo scadere di detto periodo, l’Ufficio diplomatico-consolare che ha provveduto all’emissione, procederà alla distruzione delle carte d’identità giacenti e non ritirate, redigendo apposito verbale di distruzione.

 

 

22/01/2014 AVVISO ALL’UTENZA RESTITUZIONE AI TITOLARI DI CARTE D’IDENTITA’ ITALIANE RINVENUTE ALL’ESTERO.
 
Si rende noto all’utenza che le carte d’identità oggetto di furto o smarrimento all’estero, in caso di rinvenimento, vengono di norma restituite agli Uffici consolari nella cui circoscrizione è avvenuto il furto o lo smarrimento.
 
Si invitano pertanto coloro che abbiano recentemente subito all’estero un furto/smarrimento e vogliano verificare se la propria carta d’identità sia stata rinvenuta, a contattare l’Ufficio consolare territorialmente competente per ulteriori informazioni in merito.
 
Si segnala che l’eventuale ritiro dei predetti documenti potrà avvenire, presso l’Ufficio consolare dove è avvenuto il rinvenimento, secondo le seguenti modalità:
     presso gli sportelli dell’Ufficio consolare;
     su richiesta dell’interessato, tramite servizio postale con spese di spedizione a suo carico.
 
Con riferimento alle carte di identità rilasciate dalla Rete consolare rubate o smarrite all’estero, sarà cura degli Uffici consolari comunicarne il rinvenimento al titolare, evidenziando che le stesse saranno distrutte nel caso in cui non ne sia stata richiesta la restituzione trascorso un anno dalla data del rinvenimento.

 

 

06-08-2013 Documenti di viaggio per entrare nei paesi Schengen - Entrata in vigore Regolamento Ue n. 610/2013

L’ Ambasciata informa che il 19 luglio 2013 è entrato in vigore il Reg. UE n. 610/2013 che modifica il Reg. CE n. 562/2006 (codice frontiere Schengen).
Tra le principali ed immediate modifiche apportate al codice frontiere si segnala quanto previsto dall'art. 1 p.5 lettera a) sezione ii) in materia di condizioni di ingresso per i cittadini dei Paesi terzi.
In virtù di tale modifica, a far data del 19 luglio 2013, i cittadini dei Paesi terzi che intendano soggiornare nel territorio degli Stati membri (per soggiorni di durata non superiore ai 90 giorni su un periodo di 180 giorni) dovranno essere in possesso di un documento di viaggio che abbia validità di almeno tre mesi dopo la data prevista per la partenza dal territorio degli Stati membri e che non sia più vecchio di dieci anni.
Tali modifiche non si applicano ai cittadini UE e ai loro familiari, per i quali rimangono naturalmente garantiti i diritti di libera circolazione stabiliti dalla direttiva CE n. 38/2004.
La citata disposizione riguarda in particolare i cittadini stranieri esenti da obbligo di visto, mentre nulla innova per i cittadini dei Paesi terzi che devono essere in possesso del visto all'atto dell'attraversamento delle frontiere esterne (ai sensi dell'all. 1 del Reg. CE n. 539/2001), essendo i due criteri di validità del documento di viaggio corrispondenti a quanto già previsto dall'art. 12 del codice Visti.

reg_ue610.2013.pdf

 

 

07-08-2013 Aumento del costo di alcuni stampati a valore a partire dal 7 agosto 2013

L’ Ambasciata informa che il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha comunicato nuovi criteri di determinazione dei prezzi degli stampati a valore. Pertanto a partire dal 7 agosto prossimo il costo dei seguenti stampati a valore è cosi aggiornato:

- Emergency Travel Documents: da Euro 1,34 a Euro 1,55;
- Convalida Certificati Competenza Stranieri (IMO STCW 95): da Euro 1,19 a Euro 1,70

avvisi News Consolari

 


126