Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Politica ricerca e sviluppo

 

Politica ricerca e sviluppo

Panorama di ricerca a Cipro: una veduta d’insieme

Fino ai primi anni novanta, le attività di ricerca a Cipro erano abbastanza limitate, non soltanto in relazione agli standard internazionali, ma anche rispetto all’elevato livello di sviluppo dell’economia cipriota. Tuttavia, durante le ultime due decadi sono stati fatti significativi passi avanti verso la promozione dell’attività’ di ricerca S&T a Cipro.

I passi piu’ significativi sono stati:

  • la creazione di tre Università statali (l’Università’ di Cipro nel 1992, la Open University nel 2001 e il Politecnico di Cipro nel 2004) e di tre Università private nel 2007 (l’Università’ di Nicosia, l’Università’ Europea e la Università Frederick); 
  • l’espansione dell’attività’ di ricerca dell’Istituto di Neurologia e di Genetica, dell’Istituto di Ricerca in Agricoltura  e del Laboratorio Statale generale;
  • la creazione nel 1996 della Fondazione per la Promozione alla Ricerca (RPF) – un’istituzione responsabile del coordinamento, del sostegno e del finanziamento delle attività di ricerca a Cipro;
  • la partecipazione  di Cipro ai Programmi Quadro UE e in altri programmi europei.

Questi sviluppi hanno condotto ad un significativo incremento sia del numero di ricercatori sia degli investimenti destinati alla ricerca.

Si calcola che questi la spesa destinata a Ricerca e Sviluppo ha raggiunto nel 2006 61.3 MEuro, comparati ai soli 9,5 MEuro del 1991. Cosi’, la porzione di investimenti per la ricerca e lo sviluppo e’ stata dello 0.43 % del Pil nel 2006 rispetto allo 0.18 % nel 1991.

Bisogna notare, comunque, che tra il 2000 e il 2006 gli investimenti per la ricerca sono quasi raddoppiati. L’obiettivo fissato dal Governo della Repubblica di Cipro e’ di raggiungere l’1% nel 2010. Anche il numero dei ricercatori evidenzia un significativo incremento, essendo passato dalle 341 unita’ nel 1991 alle 1,226 unita’ nel  2006, soprattutto come risultato della crescita economica e delle Università.

La piu’ larga fetta di investimenti per la ricerca e lo sviluppo e’ stata devoluta alle Scienze Naturali (Chimica, Fisica, Biologia e Matematica) all’Ingegneria e alla Tecnologia. Altre attività di ricerca si sono focalizzate sui settori delle Scienze Sociali, Umanistiche, Scienze Mediche ed Agricoltura.


Partecipazione di Cipro nei Programmi di Ricerca Europei

La   Fondazione per la Promozione della Ricerca (RPF) ha la responsabilità generale di coordinamento delle attività relative al Settimo Programma Quadro UE. Coordina la rete dei Punti di Contatto Nazionali e dei rappresentanti di Cipro nei diversi Comitati dei Programmi, da’ informazioni, organizza giorni informativi e garantisce assistenza ai ricercatori. La RPF e’ stata inoltre coinvolta in un grande numero di progetti finanziati dall’Unione Europea, acquisendo un’esperienza significativa nella realizzazione di progetti di tipo SSA and CA.

La partecipazione di Cipro nei Programmi Quadro dell’Unione Europea per lo sviluppo della Ricerca e della Tecnologia e’ stata molto positiva.

Durante il V Programma Quadro (1998-2002), dei 660 progetti presentati  con la partecipazione dei Ciprioti, ne furono approvati 183 per un totale di 19,5 MEuro.

Durante il VI Programma Quadro (2002-2006), dei 797 progetti presentati con partecipazione cipriota, ne furono approvati 179 per un totale di 27 MEuro. Di questi fondi, il 37% fu usato nel settore dell’informazione tecnologica, il 14% per le Risorse umane e la mobilita’, il  15% nello sviluppo sostenibile e nel cambiamento climatico e il 7% nella partecipazione delle piccole e medie imprese. Nell’attività’ infrastrutturale di Ricerca, furono proposti 20 progetti e 9 di questi furono approvati con un finanziamento totale di 1,2 MEuro. Nel rapporto di monitoraggio del dell’ UE del 2004, Cipro si e’ collocata, in proporzione, prima tra i 25 membri dell’EU per l’ammontare di fondi destinati alla ricerca.

Nel VII Programma Quadro (2007-2013), sono stati approvati 46 progetti che implicavano la partecipazione di ricercatori ciprioti per un totale di 7,6 MEuro. Oltre a questi,  3 altri progetti sono per la Attività infrastrutturale di Ricerca per un ammontare totale di 475,697 Euro. Uno di questi e’ il Progetto Collaborativi (CP) per l’Azione di Supporto e Coordinamento (CSA) e due sono CSAs. E’ previsto il finanziamento di due progetti ulteriori che prevedono la partecipazione di ricercatori ciprioti nel contesto della terza richiesta di presentazione delle proposte da parte della Attività infrastrutturale di Ricerca.      


Schemi nazionali di finaziamento

La Fondazione ha sviluppato durante gli anni un certo numero di Programmi. I Programmi coprono un’ampia gamma di argomenti raggruppati in Aree Tematiche: “Scienze Biologiche e della Salute”, “Tecnologia”, “Sviluppo Sostenibile”, “Tecnologie della Telecomunicazione e Informazione” and “Scienze Umanistiche, Economiche e Sociali”. Sono state inoltre sviluppate iniziative orizzontali finalizzate ad aumentare le limitate infrastrutture di ricerca sull’isola cosi’ come ad incrementare il potenziale umano coinvolto nella ricerca. Queste iniziative includono programmi rivolti a giovani ricercatori e illustri scienziati esteri e sono particolarmente importanti perche’ aiuteranno Cipro a superare gli ostacoli della dimensione e della ridotta massa critica di ricercatori. La Fondazione ha anche sviluppato numerose azioni e misure specialmente per le imprese.

Durante il periodo 2003-2007, la Fondazione ha raccolto fondi per progetti di ricerca per un totale di circa 68 MEuro, mentre il suo stesso contributo finanziario e’ stato di circa 44 MEuro (64,7%). Tra ottobre 2003 and dicembre 2006, sotto state sottoposte alla Fondazione 1871 proposte per progetti di ricerca e azioni di sostegno alla ricerca. Circa il 60% di essi aveva i requisiti per essere finanziato e ne sono stati finanziati 597 (31,9%). In particolare, in un totale di Quattro Azioni e nove inviti a presentare proposte nel settore delle Infrastrutture, sono stati reperiti fondi per 53 Progetti per un totale di 8,671,990 Euro.

Come gia’ menzionato, l’obiettivo fissato dal Governo e’ di aumentare la percentuale di spesa per Ricerca e Sviluppo a circa l’1% del Pil entro il 2010. Quindi, durante il periodo 2008-2010 e’ previsto che i fondi destinati a Ricerca e Sviluppo attraverso il “Programma Quadro 2008-2010 per la Ricerca, lo Sviluppo Tecnologico e l’innovazione” della Fondazione (DESMI 2008-2010) che gestisce un totale di 120 MEuro vengano piu’ che raddoppiati.  


Cooperazione Bilaterale

Il Governo cipriota ha firmato Accordi bilaterali e Protocolli esecutivi per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico con altri Paesi nell’obiettivo di rafforzare i Ricercatori ciprioti. L’attuazione delle azioni previste in ogni Protocollo di Cooperazione e’ gestita della Fondazione per la Promozione della Ricerca.

Lo scopo principale del Programma “Cooperazione Bilaterale” e’ la promozione della cooperazione ed il sistema di connessioni tra le organizzazioni cipriote di ricerca e le imprese e le rispettive organizzazioni di altri Paesi, su tematiche prioritarie selezionate che esprimono l’interesse reciproco dei due Paesi.

Sono gia’ stati firmati Accordi Bilaterali e Protocolli di Cooperazione per la Ricerca e lo Sviluppo con Grecia, Francia, Slovenia, Italia, Romania, Egitto , Regno Unito e Stati Uniti, mentre sono in corso trattative per la conclusione di Accordi/Protocolli con altri Paesi.

La Fondazione di Promozione della Ricerca e le rispettive organizzazioni degli altri Paesi, lanciano un Bando congiunto di Cooperazione Tecnologica e Scientifica, basato sulle disposizioni di ogni Accordo/Protocollo, invitando tutti i ricercatori e le organizzazioni interessate a presentare delle proposte congiunte per l’attuazione di specifici progetti di ricerca.

Normalmente ogni parte copre le spese per l’attuazione del progetto e delle attività di creazione del sistema di connessioni dei suoi stessi ricercatori. Tuttavia e’ possibile che per ogni Azione vengano applicate diverse procedure per l’approvazione, il finanziamento ed il monitoraggio dei progetti di ricerca, dopo essersi reciprocamente accordati sugli inviti alla presentazione delle Proposte.


34