Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cipro - Progressiva ripresa dei voli a partire dal 9 giugno e limitazioni degli ingressi

Data:

28/05/2020


Cipro - Progressiva ripresa dei voli a partire dal 9 giugno e limitazioni degli ingressi

Il 22 maggio il governo cipriota ha annunciato un piano per la graduale ripresa dei voli passeggeri in ingresso a Cipro sulla base di una classificazione dei Paesi che tiene conto della loro situazione epidemiologica. L’ingresso dei viaggiatori in provenienza dall’Italia resta al momento impossibile, anche con voli in transito.

A partire dal 9 giugno, i passeggeri provenienti da Paesi di categoria A e B dovranno essere muniti di un certificato di negatività al Covid emesso non prima di 72 ore prima dell’inizio del viaggio. I cittadini ciprioti e i residenti a Cipro potranno effettuare il test al loro arrivo a Cipro.

A partire dal 20 giugno, solo i passeggeri provenienti dai Paesi della categoria B dovranno continuare a certificare la negatività a Covid.

Tutti i viaggiatori al momento dell’imbarco dovranno attestare con una apposita dichiarazione (Covid-19 Travel Declaration) di non aver soggiornato nei 14 giorni precedenti in Paesi diversi da quelli inclusi nelle categorie A e B.

I viaggiatori provenienti da Paesi che non rientrano in alcuna categoria, tra cui l’Italia, o che vi abbiano soggiornato nei 14 giorni antecedenti al viaggio, non possono ancora fare ingresso a Cipro, con l’eccezione dei cittadini ciprioti e dei residenti permanenti a Cipro. In tali casi è comunque necessario presentare il certificato di negatività al Covid e svolgere un periodo di auto-isolamento domiciliario per 14 giorni.  

L’ingresso dei viaggiatori provenienti dall’Italia sarà permesso solo quando il Paese sarà inserito in una delle due categorie epidemiologiche definite da queste Autorità.

Attualmente le categorie sono:

Categoria A (Paesi a basso rischio Covid): Grecia, Malta, Bulgaria, Norvegia, Austria, Finlandia, Slovenia, Ungheria, Israele, Danimarca, Germania, Slovacchia e Lituania.

Categoria B (Paesi con “maggiore rischio rispetto alla categoria A”): Svizzera, Polonia, Romania, Croazia, Estonia e Repubblica Ceca.

Le classificazioni verranno riviste a cadenza settimanale dalle Autorità cipriote.

Per approfondimenti:

 

- Dichiarazioni del Ministro dei Trasporti, Yiannis Karousos
- COVID-19 Destination Protocol - Cyprus

Per aggiornamenti consultare i comunicati stampa sul sito del Coronavirus del PIO


804